domenica 1 luglio 2007

3° Penthatlon di Tiro di Assu Bellinzona ad Airolo (Canton Ticino - CH)


Il sgt Achille Sargenti, Presidente di Assu Bellinzona, con i suoi collaboratori al momento delle iscrizioni


il sgt Sargenti impartisce le istruzioni sullo svolgimento della gara


schieramento ad inizio gara


sagome simulanti il tiro a 300 metri con il Fass 90 sniper


istruzione sull'uso del Fass 57



esercizio su sagome simulanti il tiro a 300 m con il Fass 57


tiratori con Fass 90 a 300 m con rilevamento elettronico


patch dei Granatieri, reparto d'elite svizzero



pulizia armi


Fass 57


Judith Haberli, migliore tiratrice svizzera con un ufficiale italiano


in attesa dei risultati


una concorrente svizzera con il Fass 90

par. Marco Boscani, miglior italiano

ag.sc. Maura Gatti, migliore italiana


Airolo, in Canton Ticino in prossimità del San Gottardo, ha ospitato, il 16 giugno, in una splendida giornata di sole il terzo Penthatlon di Tiro Militare organizzato da ASSU Bellinzona che ha visto la partecipazione di oltre cento tiratori, sia personale in servizio che della riserva svizzera e una foltissima presenza italiana con squadre in rappresentanza delle U.N.U.C.I. di Milano, il gruppo più numeroso, Varese, Monza-Brianza, Torino, Firenze, Melegnano; ANARTI Brianza e ANPd'I Milano.

Sotto la direzione del sgt Achille Sargenti, Presidente di Assu Bellinzona, le cinque prove della manifestazione si sono svolte sia nel Poligono di Airolo sia in aree campestri appositamente predisposte in uno scenario bucolico, circondati dal suono dei campanacci delle mucche al pascolo, ma in condizioni di assoluta sicurezza: una situazione, per noi italiani, impensabile nel nostro Paese dove la pratica del tiro con armi da fuoco viene confinata all'interno dei Poligoni di Tiro spesso avversati sia dalle amministrazioni locali che dagli abitanti delle aree vicine.

Nei due poligoni campestri di trenta metri, i partecipanti hanno potuto così cimentarsi su bersagli che riproducevano il tiro simulato a trecento metri con il Fass 90, con ottica, in cal. 223 e con il Fass 57, a mire metalliche, in cal, 7,5 x 55.

Successivamente, nel Poligono di Airolo, la prova di pistola a 25 metri con la pistola d'ordinanza Sig in 9x19 e, infine, il tiro a trecento metri, questa volta reale, con il fass 90, a mire metalliche, in quattro sessioni da 10 colpi l'una su bersagli a rivelamento elettronico prima con indicazione del risultato e quindi senza.

Al termine della competizione è risultato vincitore il sdt Matteo Ceresa di Assu Bellinzona (613), 2° Piero III Cattaneo di Assu Locarno (611), 3° l'app. Alain Menoud della Scuola Granatieri (607), quinto e primo degli italiani il par. Marco Boscani di ANPd'I Milano (580). Miglior competitrice la svizzera Pol - Wm Judith Haberli della UOV Affoltern (569) e miglior italiana l'ag. sc. Maura Gatti di Unuci Monza - Brianza (541).

1 commento:

Alberto ha detto...

ciao domenico,
scopro che hai questo blog, complimenti - belle le foto.
io mi limito ad inviare ai miei amici (gagliardi e dilette) le cronache delle mie gite.

vedo che segnali una gara in svizzera il 18 agosto ad amriswill, che non so dove sia;
mi informo e medito se andarci, ma di questi tempi estivi sara' difficile per i permessi alla uniforme.

ciao buone vacanze
alberto nicolis